QUESTO era riportato nella prima lettera di DOMENICA 8 marzo

Lettera 15

La foto allegata testimonia la nuova sede  celebrativa. Sulla destra si notano la casula viola e il camice che ho appeso Domenica mattina al termine della Messa delle 8.30 in attesa della celebrazione successiva… Ho pensato di lasciarle dove sono in attesa del “nuovo inizio della Celebrazione comunitaria”: la polvere dell’attesa sarà a testimone per sempre di questi giorni.

Sono PASSATI circa 70 lunghi giorni…

Oggi il colore liturgico si è trasformato dal Viola Quaresimale al Bianco Pasquale. Oggi è giunto il tempo di “Vino nuovo in otri nuovi”

Questa mattina abbiamo celebrato la nostra ULTIMA Eucarestia in sacrestia.

Poco dopo una signora si è inginocchiata davanti al Tabernacolo per una preghiera: il suo compagno non credente – rimasto nelle ultime panche – mi ha chiamato per donarmi un PANE impastato con lievito madre e farina 0

Era ancora caldo e profumato cotto nel suo forno casalingo…

In questo particolare DONO di un NUOVO PANE mi sembra di intravedere … una NUOVA Eucarestia.

Con questo augurio

Vi aspetto…